IL LAGO D'ORTA (CUSIO)
 

Il lago d’Orta è caratterizzato dalla sua piccola isola situata fra le sponde di Orta San Giulio e Pella.

 

 LA LEGGENDA  DI  SAN GIULIO E LE CENTO CHIESE

Secondo una leggenda, i fratelli Giulio e Giuliano, uno prete e l’altro diacono originari dell’isola Greca di Egina, fuggirono alla persecuzione dei Cristiani. Quando nell’anno 391 l’ Imperatore Teodosio proclamò il Cristianesimo unica religione di stato, giunsero al suo cospetto ed ottennero un rescritto che li autorizzava a predicare la nuova fede nelle terre dell’impero, battezzando fedeli, distruggendo templi pagani ed erigendo Chiese.  Dopo anni di fatiche arrivarono a Gozzano dove costruirono la loro 99° Chiesa. Mentre Giuliano terminava i lavori, Giulio si spinse fino alle sponde del lago notando una piccola isola: allora stese il suo mantello e navigò sulle acque fino a raggiungerla, scacciando draghi e serpenti dalla quale era infestata, e lì costruì la 100° Chiesa dedicandola ai Dodici Apostoli.

 

 

L'AREA DEL CUSIO

 

 

Il lago d'Orta si trova nel nord Piemonte ,esattamente tra la Valsesia, l’Ossola ed il Verbano, ed appartiene al bacino idrografico del lago Maggiore.

 

 

Tra i laghi prealpini è l'unico che versa le sue acque a nord, sfociando nel torrente Strona, mediante il suo unico emissario: il canale Nigoglia.

 

 

Il lago Cusiano è di origine glaciale: durante l’epoca del quaternario, i ghiacci coprivano infatti l'intero territorio, con uno spessore di oltre 1000 metri.

 


PORTICCIOLO DI OMEGNA

 

Con il loro scioglimento, e grazie allo sbarramento morenico presente nell'attuale zona di Gozzano, che bloccò il naturale deflusso delle acque, si formò il lago

 


FOTO: archivio fotografico digitale privato

 

ALCUNI DATI:
SUPERFICIE 18 KMQ
LUNGHEZZA 13,4 KM
LARGHEZZA 2,5 KM
PROFONDITA' 143 M

 

HOME

LA STORIA - OMEGNA OGGI - DA VEDERE - LE FRAZIONI  APPUNTAMENTI -

COME ARRIVARE - METEOSCRIVIMI

 

     

ITALY